Insupà

18,00 iva inclusa

Si tratta della rivisitazione veneta del babà, con grappa di prima qualità rigorosamente veneta!
Non ce ne vogliano gli amici napoletani, rappresentati oggi nel mondo anche dal famoso dolcetto che, erroneamente, si pensa di origine appunto partenopea.

L’inventore di questo dolce è il polacco Stanislas Leczynski, consuocero di Luigi IV, re di Francia,  il quale amava dilettarsi nell’arte della pasticceria. Durante l’esilio dello zar nel Ducato di Lorena, nella seconda metà del Settecento, rivisitò un dolce polacco tipico dell’epoca, fatto con farina, burro, zucchero, uova e uva sultanina, non apprezzato particolarmente dallo stesso Leczynski perché troppo asciutto. Si racconta che Stanislas scaraventò il dolce colpendo una bottiglia di rum che lo bagnò.

Abbiamo mantenuto invariato la ricetta originale, usando appunto uova, farina, burro e zucchero, l’impasto viene poi completato aggiungendo un’abbondante quantità di uvetta sultanina di prima qualità.
Una volta ultimata la cottura in vaso, viene intriso di grappa. Utilizzammo solamente grappa veneta di moscato artigianale di altissima qualità, questo procedimento da il nome alla nostra rivisitazione, dal dialetto veneto, “insupà” che significa appunto inzuppato/imbevuto.

Descrizione

Peso netto: 490gr.

 

Informazioni aggiuntive

Peso 0.490 kg

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Insupà”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *